CLASSIFICAZIONE

Ne esistono di due tipi, il tipo 1 e tipo 2, che hanno in comune solo il fatto di avere la glicemia alta.


 DIABETE 1: malattia autoimmune, in cui le beta-cellule vengono distrutte progressivamente.

Interessa bambini e adolescenti, anche se negli anni recenti c’è stato uno 'scivolamento in età' tra i 20 e i 25 anni.
Il meccanismo principale è la profonda carenza insulinica.

Negli ultimi anni sta aumentando il numero di persone colpite da diabete 1, ma non si conoscono ancora le cause...

 

Un’idea potrebbe essere l’igiene: col miglioramento delle condizione di vita, diminuisce l’esposizione ai microrganismi, e se il bambino non è correttamente esposto agli antigeni ambientali, il sistema immunitario non matura nei tempi giusti, ossia nei primi tre anni e questo si ripercuoterà nella vita adulta.

 

 DIABETE 2: insulino-resistenza che genera iperglicemia, carenza insulinica relativa e progressiva.

Interessa l’adulto, anche se ultimamente è associata anche ai bambini.
Comunemente associata anche all’obesità ed a altre malattie metaboliche.

 

 

Esistono, poi, altre forme di diabete:

  • Il diabete secondario dovuto a malattie endocrine o patologie pancreatiche o farmaci, per esempio il diabete associato al morbo di Cushing, di cui alcune forme sono reversibili.

  • Quelli dovuti a malattie genetiche (Difetti genetici della secrezione o dell’azione dell’insulina oppure sindromi genetiche complesse con diabete);

  • Oppure esiste anche il diabete gestazionale: il 30% delle donne che ne hanno sofferto in gravidanza, hanno sviluppato il diabete 2 vero e proprio nel corso della loro vita.

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
Equipe Diabete 2 esercita P.so Poliambulatorio Giano Via Ancona 290 Cesena FC